Decanter

Come scegliere il decanter per le fragranze da ambiente?

Sarà importante scegliere il giusto decanter per le fragranze da ambiente casa. A cosa prestare attenzione? Ecco alcuni utili consigli.

Come scegliere un decanter per oli essenziali

È importante selezionare i diffusori quelli più adatti alle specifiche situazioni e ambienti, nonché al proprio gusto personale, e saperli diffondere nell’ambiente scegliendo profumazioni diverse che meglio si adattino a ogni zona della casa o dell’ufficio.

La prima raccomandazione è quella di fare molta attenzione alla scelta degli oli essenziali: la maggior parte dei prodotti in commercio, infatti, possono risultare troppo forti o troppo evanescenti, comunque non adatti ad ottenere l’effetto desiderato. Non siamo frettolosi!

Una volta scelte le fragranze, imparare a diffonderli nell’ambiente è sicuramente la fase più importante e, se ben eseguita, garantirà una buona durata dell’essenza, mantenendone inalterate le proprietà.

Per diffondere un olio essenziale può andare bene anche una boccetta di vetro in cui siano immersi dei bastoncini di legno di balsa o di rattan, che si impregnino di olio e lo rilascino lentamente nell’ambiente.

Come usare il diffusore per oli essenziali?

Ogni diffusore ha le sue particolarità, per cui bisogna fare attenzione a come si usa per non comprometterne la funzionalità.

Per quanto riguarda il diffusore a bacchette, non dovremo che immergere i bastoncini nell’essenza all’interno del vasetto, attendendo che si impregnino e inizino a diffondere la nostra fragranza preferita.

Ricordiamo di non capovolgere i bastoncini tutti i giorni, poiché rischieremmo di rendere più evanescente la fragranza, accorciandone la durata. Possiamo scegliere decanter dalle forme strane e particolari, poiché essi stessi fungano da oggetti d’arredo.

Come pulire il diffusore per oli essenziali?

In generale è buona regola pulire il diffusore un paio di volte al mese, ogni qualvolta si cambi l’olio essenziale, e prima di riporlo, se si decide di non utilizzarlo per un certo periodo di tempo, così da evitare che si otturi per via di eventuali residui di prodotto.

Ecco alcune dritte per un regolare manutenzione e pulizia dei nostri apparecchi diffusori:

  • Diffusore spray o nebulizzatore. Per pulirlo, svuotiamo il serbatoio dell’acqua e dei residui di olio, strofiniamo bene con un panno in microfibra bagnato con alcune gocce di aceto bianco, e risciacquiamo con acqua pulita.
  • Diffusore a bacchette. Puliamo periodicamente con un detersivo delicato dopo aver svuotato dai residui, e sostituiamo le bacchette di balsa ogni mese.

Nella scelta delle essenze preferite sarà bene adottare alcuni suggerimenti che ci aiuteranno a caratterizzare al meglio ogni ambiente col profumo più adeguato.

In camera da letto, ad esempio, optiamo per profumazioni delicate e rilassanti come la camomilla, il tiglio, che conciliano il sonno e favoriscono un riposo tranquillo.

In salotto e negli ambienti dove ci si concede una pausa di relax, preferiamo le essenze che facilitano il rilassamento di corpo e mente, come l’olio essenziale di mughetto, mimosa, magnolia, rosa o iris.

Nella stanza da bagno, sono perfette le profumazioni robuste di sandalo, quercia, pino e in generale le essenze legnose e le essenze della lavanda, del mirto o del Neroli.

 

Top

Il Natale è alle porte e SEDE32 ti regala un coupon del 10% da utilizzare per i tuoi acquisti. Registrati ora. Rimuovi

X