Migliori profumi da donna: 7 regole per una scelta perfetta

Migliori profumi da donna: 7 regole per una scelta perfetta

Le scelta dei migliori profumi da donna può essere una passeggiata o rivelarsi un’operazione complicatissima. Alcune donne rimangono fedeli alla stessa fragranza per tutta la vita, al loro profumo, tratto distintivo della personalità. Altre, invece, amano passare da una fragranza all’altra, per lasciarsi inebriare da nuove esperienze sensoriali. Come orientarsi nella scelta? Ecco 7 consigli preziosi per non sbagliare la scelta delle fragranze femminili.

7 mosse per scegliere i migliori profumi da donna

Lasciamoci guidare dall’istinto. Anche se si è affezionate a un brand in particolare, può succedere che l’ultima fragranza di quel brand non piaccia. Che fare? Meglio non legarsi a un marchio, ma aprire la mente e spaziare, lasciando decidere al proprio olfatto e al proprio istinto.

Non scegliere frettolosamente. Spesso la fragranza che colpisce subito non è quella giusta. Il profumo può conquistare d’acchito, ma lasciare un’impressione diversa con il passare del tempo. Meglio fare un giro di tester e vedere se le note di cuore e di fondo ci convincono tanto quanto le note di testa.

Forte o leggero.  L’intensità del profumo ha una propria importanza. È indicato un profumo leggero se si lavora insieme ad altre persone, per non disturbare l’olfatto. Fragranze più intense saranno riservate a qualche occasione serale all’aperto. Attenzione al clima: la regola è che più fa caldo, più lieve dovrà essere la fragranza. L’umidità, in particolare, rende il profumo stucchevole.

Valutare l’interazione con la pelle? Non sempre è vero. Spesso si è portati a pensare che uno stesso profumo dia impressioni differenti a seconda della pelle sulla quale è spruzzato. Può essere vero, ma indicativamente ciascuna fragranza ha la propria, peculiare identità e si riconosce a prescindere da chi la indossa. In ogni caso, se lo stesso profumo annusato su un’amica non sembra molto convincente su di sé, meglio lasciar perdere e farsi conquistare da qualcos’altro.

Nel dubbio, puntiare su note agrumate. Le essenze agrumate sono note universali, da sempre le più utilizzate, apprezzate anche dai nasi più esigenti. Bergamotto, arancia, mandarino: con un tocco di floreale, i profumi freschi e leggeri sono portabili in qualunque stagione.

Classici rivisitati. I grandi classici non tramonteranno mai. I cosiddetti evergreen fanno parte della cultura sensoriale e del panorama olfattivo da tempo immemorabile. Anche in fatto di fragranze, però, ciascuna epoca ha le proprie novità. Così come in cucina, anche in profumeria le fragranze si adattano ai gusti del tempo. Perciò sì ai grandi classici, ma leggermente corretti e alleggeriti, secondo i trend attuali.

Attenzione alla stratificazione. Spesso le donne tendono all’accumulo. Ci vuole però criterio anche nell’arte della stratificazione. Prodotti per il corpo quali creme, deodoranti, odore dei vestiti (e del detersivo che li ha lavati) creano insieme un’armonia, o meglio, un’identità olfattiva. Se si desidera essere sempre riconoscibili, sarà opportuno far interagire tutti i differenti cosmetici con il profumo scelto. Solo così riusciremo a creare una compatibilità gradevole al naso.

Top

Il Natale è alle porte e SEDE32 ti regala un coupon del 10% da utilizzare per i tuoi acquisti. Registrati ora. Rimuovi

X