Profumi a poco prezzo: come scegliere con criterio

Profumi a poco prezzo: come scegliere con criterio

Non è semplice scegliere validi profumi a poco prezzo, poiché spesso qualità e convenienza non vanno di pari passo. Un consiglio: se la fragranza personale è per noi un dettaglio importante, cerchiamo di scegliere un prodotto affidabile, trovando il giusto compromesso tra costo e qualità.

Come scegliere quale fragranza farà al caso nostro?

Fruttata, floreale, legnosa, agrumata, speziata… Ogni profumo ha le proprie stagioni ed età. Per capire se un profumo è quello adatto a noi, testiamolo sul polso o sul collo. È invece sconsigliato provare il profumo sul dorso della mano o spruzzarlo sopra ai braccialetti, poiché il metallo rende la pelle acida. Ricordiamo anche che testare molti profumi diversi può intorpidire l’olfatto e creare confusione: meglio quindi provare due, al massimo tre profumi di seguito.

scegliamo la fragranza in base alla categoria

Secondo la quantità di fragranza da cui è composto, il profumo può essere catalogato come:

  • Eau de toilette: lascia una scia discreta ed è l’ideale da utilizzare durante il giorno. È la fragranza economicamente più accessibile.
  • Eau de parfum: la sua durata può raggiungere le sei ore, la scia è più intensa e l’elaborazione più costosa.
  • Parfum: grazie alla maggiore concentrazione di composti aromatici è più intenso e duraturo (e il più costoso…).

Insomma, scegliere profumi a poco prezzo non è un’impresa semplice ma, fidandosi del proprio istinto e valutando con attenzione, riusciremo a fare una scelta oculata.

Piramide olfattiva: conosciamola e utilizziamola al meglio

La piramide viene usata per fornire una visualizzazione chiara di come evaporano i componenti di un profumo, insieme al loro grado di persistenza, ossia quanto essi rimangono percepibili al nostro naso durante il tempo.

I livelli della piramide sono tre dal  meno persistente al più persistente:

  • NOTE DI TESTA. Sono quelle più leggere e deboli di persistenza, infatti svaniscono in una manciata di minuti. Balzano subito al nostro olfatto e ci lasciano giusto il tempo di incuriosirci.
  • NOTE DI CUORE. Più persistenti rispetto a quelle di testa, danno il tempo al profumo di lasciare la scia dietro di sé.
  • NOTE DI FONDO. Sono quelle che hanno la maggiore persistenza, la base su cui si costruisce la fragranza. Infatti, questi odori evaporano lentamente e sono quelli che resistono più a lungo. Sono loro a caratterizzare la profumazione.

Le note di testa e di cuore sono influenzate da quelle di fondo, così come anche le note di fondo possono trasportare indizi olfattivi delle altre note vicine. Infatti, queste combinazioni sono proprio quelle su cui i maestri profumieri lavorano per creare un prodotto unico.

Conoscere la piramide olfattiva può venirci in aiuto quando non abbiamo la possibilità di provare direttamente il profumo. È comunque sempre consigliabile cercare di recarci personalmente in profumeria, poiché il profumo è davvero qualcosa di unico e personalissimo e, specie se dobbiamo fare un regalo, sarà necessario prestare particolare attenzione alla giusta fragranza.

Seguendo le istruzioni delle piramide olfattiva possiamo consigliare a chi ama le fragranze fresche una profumazione che abbia note di fondo cipriatefiorite o muschiate. Per quanto riguarda le note di cuore e di testa, esse potranno avere tocchi anche floreali e dolci e a volte anche agrumate.

Quando saremo riusciti a orientarci sul genere di fragranza che amiamo di più, sarà arrivato il momento di giudicare il prodotto anche in base al prezzo: vi sono profumi a poco prezzo validi, non necessariamente legati a un marchio, che possono conquistarci per il loro mix inebriante di aromi unici.

Top

Il Natale è alle porte e SEDE32 ti regala un coupon del 10% da utilizzare per i tuoi acquisti. Registrati ora. Rimuovi

X